Carta straccia: il potere inutile dei giornalisti italiani by Giampaolo Pansa

By Giampaolo Pansa

Show description

Read or Download Carta straccia: il potere inutile dei giornalisti italiani PDF

Best italian books

Carcinoma della cervice uterina: Eziopatogenesi e profilassi

Il carcinoma della cervice uterina ? l. a. seconda causa di decessi in step with cancro nelle donne in tutto il mondo. los angeles sua prevenzione ? in rapida evoluzione da quando ? stato riconosciuto che genotipi oncogeni di papillomavirus umano (HPV) sono l. a. causa necessaria, anche se non sufficiente, del cancro del collo dell’utero.

Il rifiuto - Considerazioni semiserie di un fisico sul mondo di oggi e di domani

Torino, Einaudi, 1978, 16mo brossura editoriale, pp. 129 (Nuovo Politecnico, ninety nine) . Firma di possesso, lievi sottolineature.

Extra resources for Carta straccia: il potere inutile dei giornalisti italiani

Sample text

Indicava una strada violenta, ma ritenuta possibile da percorrere. E condannava il riformismo. BOCCA. Tu dici che tutto nasce dal Sessantotto. Ma allora perché non da prima? Dal Pci di Pietro Secchia o dalla rivoluzione sovietica di Lenin? C'è un dato comune nelle storie di tutti i terroristi. Dicono: mi sono deciso a saltare il fosso quando mi sono accorto che non c'era più da sperare in una politica normale. Questo significa che esiste un certo numero di giovani che giudica scomparsi i normali canali politici di opposizione.

Negli arresti del 21 dicembre a Padova è stato preso anche un cieco. A San Vittore gli proibiscono di leggere i libri con l'alfabeto Braille, perché dicono di non poterlo controllare. REPUBBLICA. Però quando parliamo dell'Argentina abbiamo in mente una cosa diversa. In quel paese lo Stato si serve di strumenti privati di giustizia, appunto gli squadroni della morte. BOCCA. Sono convinto che la situazione italiana non sia quella dell'Argentina. E probabilmente non lo sarà mai. Tuttavia c'è una durezza repressiva che si va accentuando.

Per vostra sfortuna, spesso sono le facce che mi fanno capire meglio quanto sta accadendo. Comunque, mi sta bene che mi chiamino Cavallo Pazzo. Per me è una medaglia». Già, il binocolo! Devo spiegare bene questa faccenda. Per anni non ho posseduto un binocolo. Non sapevo che farmene e dunque non ho mai pensato di acquistarlo. Poi, in occasione di un Natale, un amico me ne regalò uno. Era uno Zeiss, prodotto nella Germania occidentale. Uno strumento di proporzioni ridotte, però molto potente. Ringraziai quel mio amico, misi lo Zeiss in un cassetto e lì per lì non ci pensai più.

Download PDF sample

Rated 4.65 of 5 – based on 17 votes