Costellazioni e miti by Giovanni Platania

By Giovanni Platania

Show description

Read Online or Download Costellazioni e miti PDF

Best italian books

Carcinoma della cervice uterina: Eziopatogenesi e profilassi

Il carcinoma della cervice uterina ? l. a. seconda causa di decessi according to cancro nelle donne in tutto il mondo. los angeles sua prevenzione ? in rapida evoluzione da quando ? stato riconosciuto che genotipi oncogeni di papillomavirus umano (HPV) sono los angeles causa necessaria, anche se non sufficiente, del cancro del collo dell’utero.

Il rifiuto - Considerazioni semiserie di un fisico sul mondo di oggi e di domani

Torino, Einaudi, 1978, 16mo brossura editoriale, pp. 129 (Nuovo Politecnico, ninety nine) . Firma di possesso, lievi sottolineature.

Additional resources for Costellazioni e miti

Example text

Tre giorni dopo la sua nascita, Apollo uccise Pitone, ne rinchiuse le ceneri e fondò, in suo onore, dei giochi funebri, i Giochi Pitici (v. Acquario). L'ultima sposa di Zeus fu Era. Era, figlia di Crono e Rea, nacque nell'isola di Samo, e Zeus era suo fratello e la corteggiò in Argolide, dapprima senza successo. Allora egli si trasformò in un cuculo infreddolito che Era riscaldò teneramente sul proprio seno. Zeus riassunse subito il suo vero aspetto e la violentò, così Era fu costretta a sposarlo.

Zodiaco di Dendera 34 GIOVANNI PLATANIA COSTELLAZIONI E MITI 35 6. ALTRE COSMOGONIE Boscimani I Boscimani, popolazione dell'Africa meridionale, ritengono che la notte non porti freddo solo per loro, ma anche per il Sole, descritto come un vecchio dormiglione che vive solitario in una capanna isolata. Così, per proteggersi dal freddo, il vecchio si tira addosso la sua coperta per stare caldo, ma la coperta è vecchia quanto lui ed è piena di buchi. È per questo che l'oscurità della notte è rotta dalla luce che filtra attraverso i buchi della coperta, le stelle.

Mo- 52 GIOVANNI PLATANIA rendo, Medusa generò, dal suo sangue, il cavallo alato Pegaso ed il grosso Crisaore, “nato con la spada d'oro in mano”, da cui nacquero, unito alla figlia di Oceano, Calliroe, il gigante tricefalo Gerione, che fu ucciso da Eracle, ed Echidna, mostro col corpo di donna, ma che terminava con una coda di serpente. Echidna, unita con Tifone, generò tra gli altri Cerbero, il cane di Ade, l'Idra di Lerna, uccisa da Eracle e Chimera dalle tre teste, uccisa da Bellerofonte. Poi, giacendo col figlio Orto, generò la Sfinge ed il Leone Nemeo, ucciso da Eracle.

Download PDF sample

Rated 4.84 of 5 – based on 31 votes