Gli eroi del mito by Edwin Oliver James

By Edwin Oliver James

Show description

Read or Download Gli eroi del mito PDF

Best italian books

Carcinoma della cervice uterina: Eziopatogenesi e profilassi

Il carcinoma della cervice uterina ? l. a. seconda causa di decessi in line with cancro nelle donne in tutto il mondo. l. a. sua prevenzione ? in rapida evoluzione da quando ? stato riconosciuto che genotipi oncogeni di papillomavirus umano (HPV) sono los angeles causa necessaria, anche se non sufficiente, del cancro del collo dell’utero.

Il rifiuto - Considerazioni semiserie di un fisico sul mondo di oggi e di domani

Torino, Einaudi, 1978, 16mo brossura editoriale, pp. 129 (Nuovo Politecnico, ninety nine) . Firma di possesso, lievi sottolineature.

Extra resources for Gli eroi del mito

Sample text

34 Una lettera del re di Mitanni Tushratta al Faraone Amenhotep III, risalente a circa il 1400 a. C. 35 Solo recentemente si è potuto conoscere appieno il significato della cultura e della religione hurrita e hittita, in seguito alla scoperta e alla decifrazione di queste iscrizioni e di questi testi importanti, scritti in quella particolare forma di caratteri cuneiformi dal 2400 al 1100 a. C. Nel 1915 Hrozny pubblicò un primo tentativo di grammatica hittita. Benché non si possa dire che essa abbia costituito un grande successo, tuttavia ha reso possibile la traduzione di un considerevole numero di tavolette che hanno gettato parecchia luce sulla vita e sulle credenze di questa sincretistica civiltà anatolica che occupava una posizione chiave nell'Asia Minore.

Oltre a queste stanze da bagno private, la costruzione più imponente di tutti gli scavi di Mohenjo-daro era un grande bagno situato ad ovest della più alta collina, oggi sormontata da un piccolo stupa buddhista e da un monastero, descritto da Sir John Marshall come «un grande stabilimento idroterapico»22 e consistente in una grande piscina posta in mezzo a un quadrangolo aperto in mattoni cotti a cui si accedeva per mezzo di una scalinata. A nord si trovano i resti di piccole stanze da bagno col pavimento lastricato e una scalinata che conduceva presumibilmente a un piano superiore dove si pensa si trovassero le celle dei sacerdoti di un culto acquatico di cui il grande bagno doveva essere il santuario centrale.

Separate dalle case, dieci strane costruzioni in pietra, note col nome di tholoi, col soffitto a cupola e talvolta con un corridoio o una camera rettangolare ad esse collegata, come nelle tombe ad alveare micenee dell'Egeo, venivano usate, a quanto generalmente si ritiene, per scopi rituali, benché in esse non vi siano tracce di sepolture. L'importanza di questa cultura nello studio della religione del Vicino Oriente è veramente considerevole, specialmente per quanto riguarda il culto della Dea Madre.

Download PDF sample

Rated 4.98 of 5 – based on 12 votes