Il mondo prima della storia. Dagli inizi al 4000 a. C. by Ian Tattersall

By Ian Tattersall

Show description

Read Online or Download Il mondo prima della storia. Dagli inizi al 4000 a. C. PDF

Best italian books

Carcinoma della cervice uterina: Eziopatogenesi e profilassi

Il carcinoma della cervice uterina ? l. a. seconda causa di decessi according to cancro nelle donne in tutto il mondo. los angeles sua prevenzione ? in rapida evoluzione da quando ? stato riconosciuto che genotipi oncogeni di papillomavirus umano (HPV) sono los angeles causa necessaria, anche se non sufficiente, del cancro del collo dell’utero.

Il rifiuto - Considerazioni semiserie di un fisico sul mondo di oggi e di domani

Torino, Einaudi, 1978, 16mo brossura editoriale, pp. 129 (Nuovo Politecnico, ninety nine) . Firma di possesso, lievi sottolineature.

Additional resources for Il mondo prima della storia. Dagli inizi al 4000 a. C.

Sample text

In questo senso, l'evoluzione umana è lo studio delle origini e dell'evoluzione della famiglia zoologica Hominidae, la categoria a cui formalmente apparteniamo noi e loro. Anche a questo proposito, però, dobbiamo fare attenzione. ( ili zoologi classificano le forme viventi inserendole in una gel archia a più livelli. L'unità fondamentale è la specie, come / ìomo sapiens. Il nome della specie è doppio e ha come primo elemento il nome del genere (nel nostro caso. Homo), la catej;()ria più ampia che raggruppa specie strettamente imparenliiic.

L'articolazione della caviglia mostra altri segni equivalenti. Nei fossili frammentari che conosciamo, Australopithecus anamensis è abbastanza paragonabile a Australopithecus afarensis, la più famosa di tutte le numerose specie di antichi ominidi bipedi. Il fossile pili famoso che rappresenta quest'ultima specie, e che forse è il fossile ominide più famoso di tutti i tempi, è lo scheletro parziale, seppur insolitamente completo, di "Lucy", un individuo minuscolo (e pertanto presumibilmente di sesso femminile) che visse 3,18 milioni di anni or sono.

Tuttavia, anche disponendo di moltissimi ranghi, non sempre è possibile fare in modo che una classificazione rispecchi tutti i minimi (e mutevoli) particolari della discendenza e per di più molti ritengono che sia insensato cercare di farlo. Le classificazioni sono essenzialmente mezzi di riferimento che sono quanto mai utili quando rimangono stabili e di solito ciò che favorisce di più questa condizione è tenere a mente che i taxa, pur dovendo essere monofiletici, non devono ne cessariamente comprendere i discendenti della loriiia an cestrale comune.

Download PDF sample

Rated 4.79 of 5 – based on 42 votes